Cronache dal secolo scorso: Settembre 1992

By Blessing Ri From Unplash

Archiviate le ferie Agostane, il mercato riapre i battenti mantenendo ancora una certa

Apriamo il racconto di questo mese, trovando sul gradino numero due i Thunder con “Laughing On Judgement Day”. Secondo lavoro per la band Inglese, dalle forti sonorità americane, molto blues, folk, per un album in controtendenza rispetto alle sorti che accadevano a band che suonavano quel tipo di musica agli inizi degli anni ‘90. Diversi flop sia commerciali che di critica, hanno fatto si, come abbiamo visto fin qui, che molti gruppi hanno scelto la strada dello scioglimento o comunque della pausa di riflessione, sperando di bypassare il momento storico, e poter rientrare in gioco, magari grazie a qualche revival. I Thunder invece dopo il successo dell’ album, hanno continuato a girare per il mondo con il tour promozionale, fa demo da spalla agli Extreme, oppure da headliner come per esempio in Giappone. Dei singoli usciti, vi consiglio sicuramente le due ballate “Like a satellite” e “A better Man”, ballad acustica quest’ultima caratterizzata dal solo di armonica a metà brano, ed poi le classiche sonorità Hard di “ Everybody wants her”. Posizione numero 23 per le Babes In Toyland con “Fontanelle”. Disco importantissimo per il trio femminile capitanato da Kat Bjelland. Un disco che è un pugno in faccia di rara potenza, un muro sonoro di incredibile impatto, e se è vero che il tecnicismo non gli appartiene, la miscela di punk, hardcore, ed incazzatura femminile allo stato puro e violento, lo rendono materiale con cui stropicciarsi le orecchie fin dal primo ascolto. Dentro ci troviamo tormenti, dolori, voglia di rivalsa, non troppo velate accuse e denunce, un vortice caleidoscopico di emozioni e storie crude.